lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Novità 2012 sulle agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie

Scritto da: Franco Cerrito
Agevolazioni Ristrutturazioni Edilizie

La normativa è molto ampia in merito alle agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie, ma soprattutto con lo scattare del 2012, la legge è cambiata, a favore del cittadino. Ricordate la detrazione del 36% sulle ristrutturazioni edilizie? Dal 1° gennaio 2012, al contrario del passato non ha più scadenza.

Detrazioni al 36% per le ristrutturazioni edilizie

Questa tipologia di detrazione è stata introdotta per la prima volta nel 1998 e prorogata più volte nel corso degli ultimi anni. Una sua messa in atto definitiva si è rivelata doverosa ed importante per favorire il mercato edilizio ed al contempo quello bancario, entrambi necessari di una sferzata. L’agevolazione in questione è divenuta legge grazie al decreto n. 201/2011 nell’art. 4, il quale ha previsto l’inserimento di tale norma tra gli oneri detraibili ai fini Irpef. Le novità in merito non finisce qui.

Tra le agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie ora c’è anche la detrazione relativa agli interventi di ristrutturazione di interi fabbricati e non solo di semplici unità abitative. Un toccasana per le imprese come la nostra, all’avanguardia ed efficienti, che prendono in consegna appalti di questo genere e che in presenza di detrazioni importanti hanno modo di usufruire di maggiori fondi opportunamente elargiti dai finanziatori dei progetti.

Ad ogni modo l’acquirente o l’assegnatario del singolo appartamento ristrutturato, al momento dell’acquisto, potrà fruire di una detrazione pari al 36% del valore degli interventi eseguiti. Più nello specifico tale valore risulta poi essere pari al 36% del 25% del prezzo di vendita o di assegnazione totale, sempre con un tetto massimo di 48 mila euro.

Novità principali sulle agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie

Le norme relative alle agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie sono cambiate più volte nel corso degli ultimi anni, proprio per colpa del procrastinare delle deroghe in merito alla legge. Le modifiche “definitive” della normativa sono di gran pregio per chiunque abbia intenzione di ristrutturare la propria unità abitativa. Tra le maggiori novità:

  • l’abolizione dell’obbligo di invio della comunicazione di inizio lavori al Centro operativo di Pescara
  • la riduzione della percentuale (dal 10 al 4%) della ritenuta d’acconto sui bonifici che gli istituti di credito hanno l’obbligo di effettuare
  • l’eliminazione dell’obbligo di indicare il costo della manodopera per l’impresa che segue i lavori di segnare distintamente il prezzo della manodopera
  • la facoltà riconosciuta al venditore di scegliere se continuare a usufruire delle detrazioni non ancora utilizzate o trasferire il diritto all’acquirente (persona fisica) dell’immobile se i tempi non sono ancora esauriti

 

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: