lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Classe energetica casa

Scritto da: Enzo Cerrito
classi energetiche casa

La classe energetica della casa identifica alcune caratteristiche dell’abitazione, legate al consumo di energia elettrica. La classe energetica è un parametro molto importante, poiché incide direttamente sui costi di mantenimento dell’abitazione. Per tale ragione l’APE (Attestato di Prestazione Energetica) è diventato un documento obbligatorio per compravendite e locazioni.

Quali sono le classi energetiche casa

La classe energetica di una casa viene identificata da una lettera, da A a G, dove A è la migliore e G la peggiore. Ogni classe è caratterizzata da specifici parametri, che vengono valutati in fase di analisi da parte di un certificatore energetico.

In linea generale possiamo dire che:

  • Classe energetica A: corrisponde a un consumo annuo inferiore ai 30 Kwh per mq (ovvero circa 3 litri gasolio/mq all’anno)
  • Classe energetica B: corrisponde a un consumo annuo tra 31 e 50 Kwh per mq (ovvero tra 3,1 e 5 litri gasolio/mq all’anno)
  • Classe energetica C: corrisponde a un consumo annuo tra 51 e 70 Kwh per mq (ovvero tra 5,1 e 7 litri gasolio/mq all’anno)
  • Classe energetica D: corrisponde a un consumo annuo tra 71 e 90 Kwh per mq (ovvero tra 7,1 e 9 litri gasolio/mq all’anno)
  • Classe energetica E: corrisponde a un consumo annuo tra 91 e 120 Kwh per mq (ovvero tra 9,1 e 12 litri gasolio/mq all’anno)
  • Classe energetica F: corrisponde a un consumo annuo tra 121 e 160 Kwh per mq (ovvero tra 12,1 e 16 litri gasolio/mq all’anno)
  • Classe energetica G: corrisponde a un consumo annuo oltre 160 Kwh per mq (ovvero oltre 16litri gasolio/mq all’anno)

Determinazione della classe energetica casa

Secondo le più recenti normative (DL 63/2013) in caso di compravendita o locazione di un immobile il proprietario deve fornire all’acquirente o al locatorio l’APE, un documento redatto e firmato da un certificatore energetico abilitato riguardante la classe energetica della casa. Il certificatore si occupa di analizzare una serie di caratteristiche dell’immobile: caratteristiche termiche e meccaniche, la media dei consumi, gli impianti di produzione di produzione di acqua calda, per il riscaldamento e per il raffrescamento e la presenza di sistemi per la produzione di energie rinnovabili (come i pannelli solari).

Con tutti questi dati determina la classe energetica di appartenenza della casa e compila la relativa documentazione. Da questa si desume la cosiddetta targa energetica, ovvero un documento riassuntivo dove vengono riportati i dati principali e dove viene indicata la classe (da A a G).

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: