lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Contro le infiltrazioni d’acqua la soluzione in un barattolo

Scritto da: Franco Febbi
soluzione infiltrazioni acqua

Le piogge intense, quasi monsoniche, che caratterizzano ormai il ciclo stagionale anche alle nostre latitudini costringono a ripensare gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici.

Quella piccola macchia di umido che vedi nell’angolo del soffitto potrebbe non essere un evento isolato e sarebbe opportuno trattare le superfici esposte agli agenti atmosferici in modo adeguato per evitare infiltrazioni d’acqua. Una guaina liquida impermeabilizzante applicata con cura può evitare di dover ricorrere a più costosi interventi di risanamento delle pareti o, se applicata al momento della costruzione, allungare i tempi della manutenzione, con un risparmio non indifferente . La scelta di un prodotto liquido a fronte di uno in fogli poi garantisce una superficie omogenea e l’assoluta mancanza di giunture, noti punti deboli delle guaine impermeabilizzanti.

Resina impermeabilizzante

Anche la struttura con la progettazione migliore ha dei punti difficili da raggiungere quando si tratta di spandere le vernici impermeabilizzanti. Triflex propone ProFibre, resina bicomponente che non ha bisogno di essere coadiuvata dal tessuto non tessuto e che può quindi essere impiegata nei punti dove è difficile muoversi in sicurezza. Pensata per lavorare tra 0°C e 40°C, questa resina a base di polimetilmetacrilato è flessibile e aderisce perfettamente a diversi supporti, che vanno però sempre e comunque opportunamente ripuliti da eventuali tracce di grasso e olio.

Le sostanze che compongono la resina seguono anche le norme DIN EN 13501-1 per quanto riguarda la resistenza alla combustione, un ulteriore elemento di sicurezza. Oltre alle infiltrazioni d’acqua, la Profibre dimostra una buona resistenza alla causa più comune di degrado: la pioggia acida.

Contro le infiltrazioni anche in piscina

Il problema delle infiltrazioni d’acqua non interessa però solo i tetti e le pareti, ci sono altre strutture, per esempio le piscine, in cui è fondamentale che l’acqua rimanga dov’è per evitare spiacevoli e costosi cedimenti. Si può quindi pensare a una membrana liquida come Hydrostop di Venber. Monocomponente, a differenza della Profibre, ed elastica, Hydrostop è utile per impermeabilizzare superfici e strutture sottoposte a quelle forti sollecitazioni che sono in grado di determinare dilatazioni e restringimenti. La resistenza al cloro poi la rende ottima per le vasche delle piscine ornamentali mentre quella ai raggi UV e alle piogge acide ne pemrettono l’uso in esterna su qualunque supporto.

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: