lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Detrazioni ristrutturazioni 2012

Scritto da: Franco Cerrito
Detrazioni ristrutturazioni 2012

Grazie al decreto legge n. 83 del 22 giugno 2012 facente parte delle “Misure urgenti per la crescita del Paese” la misura delle detrazioni per le ristrutturazioni 2012 è stata elevata, insieme al limite massimo di spesa ammessa al beneficio. Di seguito tutte le informazioni dettagliate sulle detrazioni ristrutturazioni 2012 e su chi ne ha diritto.

Novità sulle detrazioni ristrutturazioni 2012

Per quanto riguarda le spese affrontate dal 26 giugno 2012 al 30 giugno 2013, la detrazione Irpef aumenta al 50% e raddoppia il limite massimo di spesa che arriva così a 96.000 euro per unità immobiliare. Altre novità riguardano l’invio della comunicazione d’inizio lavori al Centro operativo di Pescara che non è più obbligatoria, come non è più vincolante indicare il costo della manodopera, nella fattura emessa dall’impresa che esegue i lavori in maniera distinta.

Le detrazioni ristrutturazioni 2012 prevedono l’obbligo per tutti i contribuenti di ripartire l’importo detraibile in 10 quote annuali; per i contribuenti di 75 e 80 anni la possibilità di ripartire la detrazione, rispettivamente, in 5 o 3 quote annuali non è più contemplata. Le detrazioni ristrutturazioni 2012 per i contribuenti comprendono il 36% per le spese sostenute fino al 25 giugno 2012 fino a un tetto massimo di 48.000 euro e detrazione del 50% per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al termine del periodo d’imposta.

Soggetti che possono usufruire delle detrazioni ristrutturazioni 2012

Possono usufruire delle detrazioni ristrutturazioni 2012 tutti i contribuenti residenti o meno nel territorio dello Stato assoggettati a Irpef, cioè l’imposta sul reddito delle persone fisiche. Anche i titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese possono usufruire delle detrazioni ristrutturazione 2102. Infatti le detrazioni per la ristrutturazione 2012 si applicano anche a nudi proprietari, titolari di usufrutto, d’uso e di abitazione o superficie, i locatari o comodatari, soci di cooperative divise e indivise ma anche imprenditori individuali, per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o merce soggetti indicati nell’articolo 5 del Tuir.

Devono però produrre redditi in forma associata alle stesse condizioni previste per gli imprenditori individuali. In caso di compromesso, ovvero di contratto preliminare di vendita l’acquirente dell’immobile ha diritto alle detrazioni ristrutturazioni 2012 solo se è stato immesso nel possesso dell’immobile, esegue gli interventi a proprio carico e soprattutto se il compromesso risulta correttamente registrato. Infine è opportuno ricordare che le detrazioni ristrutturazioni 2012 valgono anche per i soggetti che eseguono in proprio gli interventi ma solo per le spese che riguardano i materiali utilizzati.

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: