lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Dimensionamento impianto elettrico

Scritto da: Paolo
dimensionare impianto elettrico

 

La norma CEI 64-8 stabilisce come deve essere realizzato un impianto elettrico nelle abitazioni. Tale norma ha subito diverse modifiche nel tempo, una delle più corpose è quella del 2011 con l’introduzione del V3, che ha introdotto numerose novità. Scopo principale dell’aggiornamento è l’adeguamento al nuovo modo di vivere l’abitazione, al tipo e alla quantità di dispositivi installati, il tutto per migliorare il comfort abitativo e la sicurezza dell’intera casa.

Fra le novità presenti nel V3 ci sono quelle che riguardano il dimensionamento dell’impianto elettrico.

Cosa si intende per dimensionamento dell’impianto

Il dimensionamento dell’impianto elettrico è la potenza elettrica erogabile all’interno dell’unità abitativa, ovvero quale carico di potenza può sopportare l’impianto prima che scatti l’interruttore, interrompendo l’erogazione di energia elettrica.

Fino a prima della V3 il dimensionamento era uguale per tutte le case: 3 kW. La nuova CEI 64-8 ha differenziato il dimensionamento in base alla superficie dell’abitazione: minore o uguale a 75 mq 3 kW, oltre i 75 mq 6 kW.

Questo non sottintende che l’utente sia obbligato a utilizzare questa quantità di energia, ma semplicemente che volendo potrebbe raggiungere questa potenza, senza che l’impianto ne risenta in alcun modo. Nello stesso tempo l’utente non è costretto a sottoscrivere un contratto che prevede l’erogazione di 6 kW, anche se la sua abitazione ha una superficie superiore a 75 kW, ovvero la potenza impegnata e la potenza impegnabile rimangono due dati separati e indipendenti.

Dimensionamento impianto Elettrico, interruttore generale, montante

Direttamente collegata al dimensionamento dell’impianto elettrico c’è la scelta dell’interruttore generale. L’interruttore generale (ON/OFF) è il dispositivo che consente di mettere in tensione tutto l’impianto, è cioè il dispositivo che consente di “accendere e spegnere” l’impianto, aprendo o chiudendo l’erogazione di energia.

La norma prevede che l’interruttore generale venga posizionato in maniera che sia facilmente raggiungibile dall’utente, all’interno dell’appartamento. La scelta dell’interruttore, come già anticipato, è legata alla potenza dell’impianto:

  • se il dimensionamento e di 3 kW l’interruttore generale dovrà essere di 25 A;
  • se il dimensionamento e di 6 kW l’interruttore generale dovrà essere di 32 A.

Anche il dimensionamento del montante è strettamente legato al dimensionamento dell’impianto, in particolare la norma indica la lunghezza del montante in base alla sua sezione e alla potenza dell’impianto, sempre considerando la caduta di tensione tra il punto di connessione e gli apparecchi utilizzatori che deve rimanere entro il 4%.

Potenza dell’impianto

Sezione del montante

Lunghezza massima

3 kW

6 mmq

40 mt

6 kW

6 mmq

20 mt

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: