lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Cosa succede ai fabbricati non dichiarati

Scritto da: Franco Cerrito
fabbricati non dichiarati

Fabbricati non dichiarati? Non molti sanno cosa si nasconde dietro a questo gruppo di parole. Per i neofiti lo spiega l’Agenzia del territorio, sottolineando l’obbligo per chiunque realizzi un nuovo fabbricato o amplia un immobile urbano esistente di presentare una apposita dichiarazione al Catasto entro 30 giorni dal momento in cui la costruzione è divenuta abitabile o usufruibile per gli scopi ai quali è stata destinata.

Al pari di un reddito, un fabbricato non dichiarato è un fabbricato la cui esistenza non risulta all’Ufficio catastale. Se dovessimo fare un raffronto è come un lavoro in nero: totalmente esentasse.

Sanzioni per i possessori di fabbricati non dichiarati

Quando ci si rivolge ad una seria ditta edile come la nostra, non ci si trova mai in tale situazione. La nostra onestà e rispetto delle leggi non potrebbe mai risolversi in fabbricati non dichiarati.

Premesso questo le cronache recenti hanno segnalato da parte dell’Agenzia del Territorio, numerose costruzioni ed aggiunte ad immobili esistenti di questo tipo. Scoperte effettuate attraverso immagini aeree raccolte in collaborazione con l’Agea – Agenzia per le erogazioni in agricoltura – che ha poi segnalato l’elenco dei comuni nei quali sono state rilevate incongruenze attraverso comunicati appositi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale.

I possessori di fabbricati non dichiarati debbono stare attenti. A chi non ha presentato gli aggiornamenti catastali necessari entro il 30 aprile del 2011, vengono infatti attribuite delle rendite presunte che dopo un periodo variabile di tempo si traducono in accatastamento e conseguenti oneri a carico del non dichiarante.

Se si è coscienti non essere in regola, ma non ci si ricorda quali siano le particelle di terreno sulle quali risultano costruzioni di questa tipologia, ci si può recare presso qualsiasi ufficio provinciale dell’Agenzia del Territorio o presso il comune. Chi possiede spiccate doti informatiche od è comunque in grado di agire telematicamente può utilizzare il servizio di consultazione in rete offerto dall’Agenzia, comprensivo della normativa più aggiornata in materia.

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: