lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Guida al legno per giardino

Scritto da: Franco Cerrito
Mobili da giardino in legno

Accanto ai tanti materiali per l’arredamento del giardino, in rattan, plastica, metallo e materiali sintetici si trova il legno. I mobili da giardino in legno possono risultare una scelta ideale o il tuo incubo peggiore: nonostante sembri indistruttibile, e fino a un certo punto lo è, il legno ha bisogno di una silenziosa manutenzione periodica prima e dopo il suo utilizzo in esterno.

Legno esposto alle intemperie

Il legno è un materiale che siamo abituati a ricollegare subito agli alberi, alle foglie che crescono, anche se la sedia che abbiamo di fronte sembra tutto meno che un nodoso ramo. In realtà il legno, nonostante non sia più parte di una pianta, mantiene una certa “vitalità”. Esposto al sole tende ad asciugarsi e a rattrappirsi, mentre la pioggia lo inzuppa e lo gonfia e può anche portare alla comparsa di muffe. Le essenze utilizzate per i mobili da giardino vengono scelte per la loro resistenza agli urti e agli agenti atmosferici ma questo non significa che puoi abbandonare il tuo set di tavolo e sedie all’aperto tutto l’anno e aspettarti che duri più di un paio di stagioni.

Curare il legno dei mobili da giardino

Per conservarlo al meglio il legno va nutrito periodicamente con sostanze oleose o cere che restituiscono alle fibre l’umidità perduta. Quando decidi che è il momento di vivere in giardino, prima di attrezzare la tua zona relax, spolvera con cura tutti i mobili e coccolali con una mano di olio di lino (disponibile trasparente o colorato a seconda delle tue necessità) o una crema a base di cera d’api. Evita di pulire usando prodotti industriali: oltre a non avere quasi mai un buon odore sono spesso aggressivi e rischiano di impregnare il legno accorciandone la vita.

Potresti pensare a questo punto che i mobili in legno per giardino siano adatti solo a chi a tempo per il fai da te e sei già pronto per passare al metallo o alla plastica, ricorda però che anche il miglior lettino prendisole in plastica va spolverato e tenuto al riparo dal gelo: a differenza del legno infatti, la plastica è meno resistente agli sbalzi di temperatura e se per una sedia in legno basta una mano di cera per tornare come nuova, la plastica senata o crepata diventa instabile e a rischio cedimento.

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: