lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Installazione impianti di allarme per privati e aziende

Scritto da: Franco Cerrito
Installazione impianti allarme

Per l’installazione di impianti allarme è necessario progettare la collocazione di tutti gli elementi costitutivi, per cui è consigliabile realizzarli in fase di ristrutturazione. Affidatevi a dei professionisti.

Installazione impianti di allarme

Gli impianti di allarme ormai sono presenti in ogni casa, anche se inizialmente si trattava principalmente di impianti per esercizi, aziende e uffici. Oggi la necessità di proteggere la propria abitazione in assenza degli abitanti ha fatto in modo da permettere lo sviluppo e la nascita di impianti di allarme di vario genere, più o meno sensibili e complessi, calibrati in base alle esigenze di chi ne fa richiesta e in base alle caratteristiche del luogo in cui vengono installati.

Il luogo che va protetto, infatti, ha delle sue caratteristiche specifiche e questo fa in modo che esistano degli impianti di allarme che si adattino meglio rispetto ad altri. Per esempio la situazione è diversa se si parla di abitazioni o uffici a piano terra o con porte che danno su strada o verso luoghi isolati. È importante, quindi, effettuare delle valutazioni preventive prima di scegliere il proprio impianto allarme.

Come è fatto un impianto di allarme e quali sono le tipologie principali

L’impianto allarme è costituito da alcuni elementi basilari, comuni a tutte le tipologie:

  • Centralina: cuore dell’impianto, rileva immagini e dati e li gestisce come delle informazioni
  • I sensori: costituiscono la parte operativa e sono collegati alla centralina, alla quale inviano segnali su situazioni anomale in termini di movimento o presenze
  • Dispositivi di comando

Fatti salvi questi elementi, sul mercato sono disponibili moltissimi tipi di impianto che possiamo classificare in:

  • Impianti con sensori a infrarossi: sono dotati di sensori passivi che rilevano la variazione di temperatura in un ambiente
  • Impianti con sensori a microonda: funzionano secondo il principio Doppler e garantiscono alti livelli di sicurezza
  • Impianti con sensori a doppia tecnologia: sono il risultato dell’unione tra le due tipologie sopra descritte
  • Impianti con contatti magnetici: vengono usati dei magneti applicati ai battenti di porte e finestre che, se staccati, fanno scattare l’allarme.

 

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: