lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Intonaco ecologico

Scritto da: Franco Febbi
intonaco verde

Quando parliamo di intonaco ecologico non intendiamo un prodotto specifico, bensì una gamma di prodotti di origine naturale che vengono impiegati in tempi moderni per rendere le abitazioni più confortevoli, isolandole evitando l’utilizzo di materiali chimici.

L’isolamento attraverso l’intonaco, sia interno che esterno, è una delle tecniche utilizzate per garantire un maggiore risparmio energetico. Minori dispersioni significano un minore impiego di risorse e quindi minori costi in bolletta. Ma andiamo a vedere cos’è e quando viene utilizzato l’intonaco ecologico.

Cos’è l’intonaco ecologico

Gli intonaci ecologici sono essenzialmente composti da calce a base naturale, ma possono essere costituiti anche dal termo intonaco a base di sughero. Entrambi garantiscono isolamento termico e acustico, traendo così tutti i vantaggi relativi al risparmio energetico che abbiamo già anticipato.

La calce naturale è molto alcalina, per questa ragione ha un’azione fungicida e battericida, impedisce quindi la formazione di muffe, oltre ad assorbire inquinanti presenti nell’aria e l’anidride carbonica. Impiegando la calce naturale, inoltre, si avrà la certezza di non usare sostanze chimiche che potrebbero essere nocive.

Il termo intonaco è costituito da sughero, miscelato con altre sostanze naturali come argilla, polvere diatomica e la  pura calce idraulica. Il sughero di per sé è un ottimo isolante sia termico che acustico, motivo per cui pannelli di questo materiali vengono usati anche per isolare i solai. L’argilla consente di dare consistenza al composto e anch’essa ha ottime proprietà di isolamento termico.

La polvere diatomica deriva dalla sedimentazione di materiali organici, di solito sui fondi marini. È molto porosa e questa sua caratteristica gli consente di assorbire fino a 1.5 volte il suo peso, senza bagnarsi. La pura calce idraulica è traspirante, isola termicamente ed è un battericida, per tale ragione viene impiegata nella produzione di intonaco ecologico.

Quando si usa l’intonaco ecologico

Fra le modalità per migliorare l’isolamento termico di un edificio c’è il cappotto isolante, ovvero uno strato che viene posto sulle pareti esterne dell’edificio composto da materiale isolante, coperto da un rivestimento esterno e con un camino d’aria tra l’isolante e la parete dell’edificio che serve a creare la cosiddetta parete ventilata.

L’intonaco ecologico è ideale per questo tipo di lavorazioni, poiché unisce la sua naturalità, a un ottimo risultati in termini di isolamento termico, di eliminazione dei ponti termici e resistenza alle intemperie e agli agenti atmosferici. Inoltre le caratteristiche delle sostanze che lo compongono garantisce la protezione dalle muffe, che possono essere molto dannose per la salute.

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: