lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Soluzioni per l’isolamento termico interno

Scritto da: Franco Cerrito
isolamento termico interno

L’isolamento termico interno è uno degli interventi ascrivibili a quelli che riguardano la ristrutturazione edilizia. Ecco in cosa consiste, come va effettuato e la sua normativa di riferimento.

Cos’è l’isolamento termico

L’isolamento termico è un’operazione che rientra tra gli interventi di ristrutturazione edilizia e riguarda la capacità dell’immobile di mantenersi caldo o freddo, a seconda delle esigenze. Una scarsa tenuta della temperatura da parte dell’ambiente può dipendere dalla conformazione delle pareti e dalla struttura generale dell’abitazione e spesso determina la necessità di interventi volti a ridurre lo squilibrio termico e la dispersione del calore. Questo si traduce non solo in una maggiore accoglienza dell’ambiente ma anche in risparmio energetico, quantificato intorno al 20%.

Gli interventi di isolamento lo distinguono in tre tipi:

  • Isolamento termico interno
  • Isolamento termico esterno
  • Isolamento termico intermedio

L’isolamento termico interno è quello che viene considerato il più efficiente.

Isolamento termico interno: la controparete

Uno degli interventi più frequenti di isolamento termico è quello “a cappotto”, caratterizzato dalla semplicità di realizzazione in quanto i lavori si svolgono all’esterno dell’abitazione, anche se ciò crea dei problemi nel caso di edifici antichi, con pregi artistici o estetici.

In quest’ultimo caso si preferisce optare per l’isolamento termico interno, che consiste nell’applicazione dello strato termoisolante sulla faccia interna della parete esterna, con la cosiddetta controparete, realizzabile in vari materiali, come il polistirene, con la presenza o meno di struttura metallica.

Le tecniche di isolamento si sono abbondantemente sviluppate, comportando l’utilizzo di materiali innovativi ma non meno efficienti, come i pannelli di silicato di calcio, che, in aggiunta, sono in grado di assorbire temporaneamente l’umidità che potrebbe formarsi all’interno della casa. In questo caso non è necessario un ulteriore rivestimento in quanto la parete può essere direttamente intonacata, inoltre i pannelli calcio-silicato possono essere anche combinati con l’argilla.

Isolamento termico interno: la normativa

Il quadro normativo di riferimento per l’isolamento termico, si lega alla direttiva europea (la 2002/91/Ce) che, dal 4 gennaio del 2006 rende obbligatoria la certificazione energetica per tutti gli edifici, al fine di documentare i consumi effettivi di un’abitazione, che ne influenzano il valore immobiliare. In base a questa certificazione, le abitazioni sono distinte in classi, più o meno corrispondenti a quelle degli elettrodomestici: la classe A è la più efficiente energeticamente e permette il maggior risparmio in termini di gestione.

È fondamentale, quindi, procedere con interventi efficaci di isolamento termico per evitare che, con il passare del tempo, il proprio immobile scenda nella classe energetica inferiore, oltre che per motivi di dispersione energetica.

Isolamento termico interno: affidatevi a dei professionisti

I nostri esperti mettono al vostro servizio le loro competenze e la loro professionalità per interventi di isolamento termico in conformità alla normativa vigente e vi consigliano l’isolamento termico interno per ragioni legate alla funzionalità dell’abitazione e alla comodità durante gli interventi.

Realizzano contropareti in vari materiali e sono in costante aggiornamento per proporvi soluzioni innovative e soddisfacenti in termini di risparmio, con un adeguato rapporto qualità/prezzo.

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: