lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Realizzazione Doccia in Muratura

Prendendo spunto dall’intervento realizzativo eseguito a casa di un nostro cliente, sulla via Nomentana a Roma, ci occupiamo di come un doccia in muratura può essere integrata all’interno di un bagno esistente. Nello specifico del nostro cliente, abbiamo progettato e integrato una doccia del tutto nuova in un bagno moderno e di recente realizzazione. Moderno, infatti, era l’intero appartamento.

Doccia in Muratura: caratteristiche

Se, generalmente, una doccia è costituita da un box doccia in vetro, plexiglass o plastica installato intorno ad un piatto doccia in ceramica, la differenza principale di una doccia in muratura è costituita dalla posizione particolare della stessa che può prevedere da due a quattro pareti perimetrali in muratura, appunto. Un doccia simile, quindi, può essere creata inserita in fondo ad un bagno di cui vengono sfruttare le sue pareti perimetrali (come da foto), ma può anche essere creata ex novo con pareti perimetrali costruite ad hoc e inserite all’interno di una bagno di grandi dimensioni. I particolari:

  • Pareti perimetrali del Bagno: se la stanza in cui il bagno è inserito è un parallelepipedo stretto e lungo (larghezza max m 2\2,5) diviene necessario portare tubazione dell’acqua e scarico sino al fondo dove sarà necessario chiudere la doccia con una porta a doppie ante scorrevoli
  • Se il bagno, invece, ha grandi metrature, si può ragionare sfruttando forme, rientranze, pareti eventualmente presenti chiudendo il perimetro della doccia con muratura costruita ad hoc a seconda dei gusti e delle esigenze.

Doccia in Muratura: i rivestimenti

Quando una doccia è costruita impiegando un normale box doccia (due o tre lati), non si pone il problema dei rivestimenti se non per quella che costituisce l’unica parete in muratura presente (necessaria per portare in doccia alimentazione idrica e scarico). Quando invece la muratura arriva ad interessare tre o quattro pareti, evidentemente i rivestimenti divengono molto più importanti da
scegliere non solo in ottica di impermeabilizzazione, ma anche di valorizzazione estetica della doccia.

I marchi, i colori, gli effetti lucidi, opachi, gli effetti pietra sono ormai numerosissimi e la scelta è davvero infinita: il nostro lavoro è sempre incentrato sul garantire una perfetta continuità estetica della nuova doccia in muratura con il contesto in cui questa viene inserita. Oppure ci dedichiamo con attenzione ad interpretare i gusti espressi dal cliente così da “ammorbidire” l’integrazione delle idee espresse con l’attuale estetica del bagno

In fase di ristrutturazione generale del bagno (sanitari, rivestimenti, tinteggiatura pareti), invece, l’impegno sarà rivolto unicamente ad esaudire i desideri estetici del cliente dopo aver comunque configurato nel miglior modo possibile i nuovi impianti di alimentazione idrica e di scarico della doccia

Doccia in Muratura presso il nostro cliente

Entriamo nel merito della lavorazione eseguita presso il nostro cliente dove abbiamo eseguito una integrazione della doccia in un bagno di servizio esistente e ristrutturato appena un anno prima. Il contesto prevedeva già la predisposizione dello scarico e dell’impianto idrico (acqua calda \ fredda), per cui è stato optato lo sfruttamento della stessa in fondo alla stanza.

Come intuibile dalle foto, il bagno ha una una larghezza di circa 150 cm. Per la realizzazione della doccia in muratura è stato necessario:

  • Rimuovere il rivestimento di pareti e pavimento
  • installare un piatto doccia a filo pavimento con nuovo sifone di scarico
  • rivestire le tre pareti in muratura con nuove mattonelle
  • Integrare nuovi accessori doccia (miscelatore ed erogatore)
  • Montare box doccia frontale in cristallo infrangibile e a filo pavimento