lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Sostituzione Interruttore Differenziale

Interruttore differenziale: sostituzione salvavita a Roma

Siamo intervenuti a casa di un cliente che ha richiesto la nostra assistenza per continui “stacchi” all’erogazione elettrica da parte del suo impianto. Trattandosi di un impianto datato, seppur a norma, abbiamo operato con estremo interesse per verificare eventuali guasti al quadro e all’interruttore differenziale. Vi descriviamo cosa abbiamo rilevato e come abbiamo risolto il problema.

Impianto Elettrico e Interruttore Differenziale: il Cliente

Il cliente ci ha contattato descrivendo con estrema precisione la natura del problema che interessava l’impianto elettrico e, probabilmente, l’interruttore differenziale. Un malfunzionamento era evidente e si manifestava in distacchi frequenti di energia nei più svariati momenti della giornata e, apparentemente, senza cause scatenanti palesi quali sarebbe potuto esser stato un temporale con forti scariche elettriche (fulmini).

Domande precise su Impianto e Interruttore Differenziale Salvavita

Noi abbiamo subito cercato di definire un quadro generale della situazione “interrogando” il cliente sin dalla sua prima telefonata. Come da prassi, quindi abbiamo domandato notizie sullo stato dell’impianto elettrico ed eventuali discrepanze rispetto “alla regola d’arte” che la norma attuale richiede. Dalle informazioni offerte, quindi, l’impianto sembrava essere stato installato bene, anche con le dovute misure di sicurezza (differenziale salvavita), seppure la sua prima installazione risaliva a circa 25 anni prima. Da qui abbiamo iniziato a ragionare su possibili guasti al quadro elettrico, ma avremmo dovuto verificare l’ipotesi e confermarla solo in sede di sopralluogo.-

Sopralluogo e verifiche su impianto e Interruttore Differenziale

Un distacco di erogazione dell’energia elettrica è sempre “gestito” dall’interruttore differenziale, ossia da quadro elettrico domestico dov’è allocato l’interruttore da “aprire” e “chiudere” a seconda delle esigenze e dov’è allocato anche il salvavita che protegge l’impianto elettrico.
Un primo sopralluogo ci ha guidati verso una verifica di:

  • Regolare alimentazione dalla rete elettrica esterna all’impianto
  • Regolare gestione della corrente da parte del quadro interno all’appartamento
  • Presenza di anomalie (picchi, sbalzi, dispersioni) interne all’impianto domestico

Le verifiche eseguite con strumenti e rilevatori professionali ci hanno permesso di individuare l’anomalia all’interno del vecchio quadro elettrico (circa 25 anni) e, in particolare, nell’interruttore differenziale, definito anche “magnetotermico”, che scattava senza apparente motivo bloccando l’erogazione della corrente elettrica.

Risoluzione del problema sull’Interruttore Differenziale: Sostituzione

La nostra assistenza, quindi, si è concentrata nella sostituzione del vecchio quadro elettrico con un prodotto nuovo, sicuro e più affidabile.

In particolare, durante un secondo intervento a domicilio, abbiamo:

  • Scollegato il vecchio quadro elettrico
  • Verificato tutte le connessioni elettriche verso di esso, verificato tutte le prese elettriche per individuare eventuali altre anomalie
  • Sostituito i cablaggi di parte dell’impianto inerente il collegamento del differenziale salvavita
  • Adeguato il vano a parete all’installazione del nuovo quadro elettrico e installato il nuovo prodotto
  • Sostituito anche il Salvavita Differenziale da 25A con un nuovo modello Magnetotermico da 10A per alimentare solo il circuito di illuminazione e un interruttore separato da 16A per la rete delle prese elettriche ed elettrodomestici.

Tutta l’operazione di sostituzione dell’interruttore differenziale ha impegnato il nostro tecnico elettricista per due ore circa, tempo necessario a sostituire cavi e collegamenti e ad installare fisicamente il quadro elettrico con i due interruttori separati.

.