lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Sanzioni e norme sulle case fantasma

Scritto da: Franco Cerrito
Le Case Fantasma

Il 75% delle sanzioni commissionate ai possessori di case fantasma entrerà nelle casse del comune. Il problema dei fabbricati non dichiarati è molto diffuso nel nostro paese e questo ormai è evidente. Quando per risparmiare, ci si affida a delle ditte non serie, conniventi nel sommergere a livello catastale, le costruzioni non solo spesso non vengono dichiarate, ma rischiano di essere costruite in maniera approssimativa e fallate da cedimenti strutturali visibili nel tempo.

La nostra ditta, caratterizzata da una estrema cura del particolare, e da una forte attenzione nei confronti della legalità, svolge il suo lavoro da tempo al massimo delle sue capacità, offrendo sempre un lavoro preciso e durevole nel tempo. Niente case fantasma quindi. Ma in caso ci si trovasse a possederne una, quali sono le conseguenze primarie di un mancato accatastamento?

Sanzioni case fantasma

La prima regola da tenere in considerazione è ovviamente il Dl 78/2010 il quale prevede per tutte le case non accatastate entro il 30 aprile del 2011, l’attribuzione di una rendita presunta con tanto di oneri a carico degli intestatari. In caso di avvenuto accatastamento nei termini previsti, i dati vengono messi a disposizione per i comuni in modo tale che gli stessi possano verificare che il fabbricato in questione non sia stato costruito in modo abusivo. Si tratta di un controllo obbligatorio.

Tornando alla schiera degli immobili non accatastati, decorsi 60 giorni dalla pubblicazione delle case fantasma nell’elenco della Gazzetta Ufficiale, il proprietario potrà fare ricorso contro l’attribuzione delle rendita presunta da parte dell’Agenzia del Territorio.

Onde evitare ulteriori illeciti, il possidente della casa fantasma deve provvedere all’accatastamento definitivo entro i 120 giorni dall’attribuzione della rendita. In caso contrario in base al Dl. 16/2012 vengono applicate ulteriori sanzioni, quadruplicate in sostanza, il cui 75% , come già anticipato, finisce nelle casse comunali di residenza che potrà farne uso indiscriminatamente.

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: