lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Libretto unico impianto

Scritto da: Franco Febbi
libretto impianto termico

Il DPR 74\2013 ha introdotto importanti novità per ciò che riguarda la normativa sugli impianti di condizionamento e riscaldamento. Tale norma, infatti, ha reso obbligatorio il Libretto unico di impianto sia per tutti gli impianti termici di climatizzazione e produzione di acqua calda sanitaria a partire dal 15 ottobre 2014 (la norma è stata attuata dal DM 10 febbraio 2014 e modificata dal decreto 20 giugno 2014).

Impianto termico nel Libretto Unico di Impianto

Il primo punto da chiarire è cosa si intende per impianto termico. Secondo quanto stabilito dal DPR 74/2013 l’impianto termico è “un impianto tecnologico destinato ai servizi di climatizzazione invernale e/o climatizzazione estiva e/o produzione di acqua calda sanitaria, indipendentemente dal vettore energetico utilizzato”.

Da tale definizione si evince che sono interessati dal decreto:

  • La caldaia e tutti gli impianti di climatizzazione invernale
  • I condizionatori d’aria
  • Gli scambiatori di calore
  • Gli impianti di cogenerazione per il riscaldamento degli ambienti

Sono invece esclusi gli impianti che si occupano della sola produzione di acqua calda, come i boiler.

Cos’è il libretto unico d’impianto

Il libretto unico d’impianto è un documento obbligatorio degli impianti di condizionamento e produzione di acqua calda, il cui responsabile è il proprietario dell’immobile, l’amministratore di condominio o il Terzo Responsabile qualora sia stato individuato. Può essere considerato una carta di identità dell’impianto che ne riassume tutte le caratteristiche in un unico documento, unendo di fatto i precedenti libretto di impianto e libretto di centrale. 

L’obbligatorietà del libretto unico d’impianto entrerà in vigore dal 15 ottobre 2014 (ex. 01/06/2014) e sulla Gazzetta Ufficiale n. 55 del 7 marzo 2014 sono stati pubblicati i modelli di libretto unico di impianto sia per la climatizzazione e sia per il rapporto di efficienza energetica.

Chi compila il libretto unico d’impianto

Il DPR 74/2013 stabilisce che le operazioni di controllo e manutenzione degli impianti termici devono essere effettuate da ditte abilitate, così come stabiliva il DM 37/2008.

La periodicità degli interventi viene stabilita:

  • Dalle istruzioni rilasciate dall’installatore
  • Se non fossero presenti si fa fede a quanto indicato dal fabbricante
  • Se fossero assenti entrambe le indicazioni ci si può riferire alle norme UNI in materia.

In caso di nuove installazioni il libretto unico di impianto deve essere compilato dall’installatore e poi aggiornato dal responsabile o dal manutentore. Per gli impianti già esistenti, dal 1° giugno sarà il responsabile a doversi occupare della compilazione del libretto, che dovrà essere poi consegnato al manutentore nel momento del controllo.

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: