lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Informazioni sulla nuova IMU

Scritto da: Franco Cerrito
Nuova IMU

Con l’entrata in vigore della nuova Imu, i cambiamenti relativi al conteggio della metratura al posto dei vani e tutte le altre modifiche in via di aggiornamento, i cittadini iniziano ad approcciarsi con maggiore occhio critico ai loro possedimenti, agendo anche per ciò che riguarda le particelle catastali.

Particelle catastali e nuova Imu

Le particelle catastali, a seconda della loro “natura”, non solo contestualizzano la proprietà della persona, ma sono in grado di determinare in base alla categoria catastale alla quale appartengono, anche l’onere per il contribuente nei confronti dello Stato. Non di rado navigando nei forum si scoprono utenti chiedere se sia fattibile.

In linea teorica questo è possibile. Sia se si parla di terreni, sia se ad essere prese in considerazione siano più unità abitative all’interno di uno stesso condominio. Può capitare, infatti, di possedere un immobile la cui divisione catastale sia stata raggiunta attraverso una particella e due subalterni, ad esempio.

Cos’è un subalterno

Prima di procedere nella spiegazione di questa “sfumatura” delle particelle catastali cerchiamo di spiegare adeguatamente cosa sia un subalterno. Sotto questo nome viene riconosciuto l’unità immobiliare urbana, in questo modo identificata rispetto al catasto fabbricati. Si tratta di un dato che se esistente è necessario per dare identificazione univoca delle singole unità immobiliari di pertinenza ad uno stesso proprietario. Secondo la normativa vigente l’accorpamento è possibile, a patto che tutti i subalterni siano parte della stessa categoria.

Quando costruiamo un immobile, ci accertiamo sempre che al catasto venga effettuata adeguata segnalazione e giusta ripartizione delle unità al fine della loro fruibilità. Alcuni proprietari possono però sentire la necessità, come sta avvenendo adesso di riaccorpare tutto in un’unica soluzione. Fattibile, sebbene tutto questo abbia dei costi.

Ciò che è necessario ricordare è che una volta intrapresa, questa strada non può più essere percorsa in senso contrario. Se più particelle catastali, o meglio subalterni, vengono riunite in un’unica soluzione, non è poi più possibile ridividerle per una eventuale cessione.

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: