lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Come si esegue la posa in opera dei pavimenti

Scritto da: Franco Cerrito
Posa in opera pavimenti

La posa in opera dei pavimenti è un intervento molto frequente nell’ambito della ristrutturazione di una casa o di un ufficio. È un’operazione che deve essere effettuata con molta cura, preparando adeguatamente la base, livellandola e, solo successivamente posando la nuova pavimentazione.

Progettare la posa in opera dei pavimenti

Come ogni operazione che riguardi la manutenzione o la ristrutturazione della casa, posare in opera i pavimenti necessita di uno studi attento della superficie di posa e quindi di un’accurata progettazione delle fasi del lavoro, dei materiali da utilizzare e delle operazioni necessarie.

Tutto questo affinché l’operazione risulti soddisfacente da ogni punto di vista. È chiaro che per avere la certezza di un lavoro ben fatto e duraturo, è sempre preferibile affidarsi a degli esperti ed evitare di improvvisarsi tali se non si posseggono le giuste competenze del caso e l’esatta cognizione di causa.

Le fasi della posa in opera dei pavimenti

Riassumiamo in fasi principali l’intervento di posa in opera di pavimenti:

  • verifica della superficie da piastrellare: il fondo deve essere compatto, asciutto senza lesioni, ben livellato e pulito (qualora non lo fosse vanno eliminati con uno scalpello i residui di cemento negli angoli)
  • posa di un primo strato di malta per livellare il fondo su cui verrà posata la nuova pavimentazione
  • allineamento: si prenderà come riferimento la porta di ingresso alla stanza
  • posizionamento piastrelle senza incollarle: le mattonelle vanno prese da diverse scatole per evitare l’effetto
    macchia (esse non sono mai uniformi per quanto riguarda colore, tono e calibratura)
  • posa dell’adesivo con l’aiuto della cazzuola e di una spatola dentata
  • posa delle piastrelle: prima va bagnato il battuto per non fare seccare l’adesivo (le piastrelle vanno battute con
    martello di gomma per eliminare eventuali bolle di aria che si possono formare nella malta)
  • livellare le mattonelle posate
  • pulizia ed eliminazione dei residui di colla
  • sigillatura delle linee di fuga: lo stucco va disteso con una spatola gommata
  • pulizia della superficie

Per finire, prima di poter calpestare tranquillamente il nuovo pavimento, bisognerà aspettare almeno 48 ore, ma preferibilmente 72 per evitare di rovinare il lavoro.

Posa in opera pavimenti: un lavoro per professionisti

Vi sembra ancora così semplice l’intervento di posa in opera dei pavimenti? L’operazione è complessa e va affidata a chi la compie per mestiere e con professionalità da anni. Affidatevi ai nostri professionisti per smantellare e rifare il vostro pavimento.

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: