Home / Ristrutturazione bagno

Ristrutturazione bagno

Ci sono varie ragioni per decidere di ristrutturare un bagno. Questo particolare ambiente della casa può essere sottoposto sia ad un rinnovamento completo, sia ad interventi specifici: cambio dei sanitari, cambio delle piastrelle, tinteggiatura delle pareti, modifiche all’impianto idraulico, e altro ancora.

Qualunque sia il motivo che ti induca a voler ristrutturare il bagno, un aspetto importante da considerare in merito agli interventi da effettuare riguarda i costi. Quanto costa la ristrutturazione di un bagno, sia essa completa o inerente ad interventi specifici? Per scoprirlo, è importante avere a mente quali tipi di interventi effettuare: solo in questo modo è infatti possibile ottenere dei preventivi da parte delle varie aziende che si dedicano alla ristrutturazione.

Per avere un’idea degli intervenenti che si possono effettuare, e dei relativi costi, ti invito a proseguire nella lettura del presente articolo, a cominciare dal prossimo paragrafo.

ristrutturazione bagno roma

Ristrutturare il bagno: quanto costa?

Il costo per una ristrutturazione completa di un bagno di piccole dimensioni può oscillare tra i 2400 e 3100 euro. Per informazioni più precise in merito ai costi dei vari interventi effettuabili nel tuo bagno, ecco di seguito un elenco con le principali operazioni di ristrutturazione e i relativi prezzi indicativi:

  • Ristrutturazione impianto idraulico: dai 90 ai 100 euro al metro cubo.
  • Installazione di un nuovo impianto idraulico ed elettrico: dai 700 ai 1000 euro circa.
  • Rimozione del vecchio pavimento e del massetto: dai 20 ai 50 euro al metro cubo.
  • Realizzazione di un massetto nuovo: dai 4 agli 8 euro al metro cubo.
  • Nuova pavimentazione: dai 5 ai 15 euro al metro cubo.
  • Rinnovo dei sanitari: dai 1500 ai 2000 euro al metro cubo.
  • Installazione di piastrelle, pavimenti, sanitari: un totale che oscilla dagli 800 ai 1300 euro.
  • Imbiancatura delle pareti: dai 6 ai 12 euro al metro cubo.

I prezzi elencati sono soltanto indicativi, utili ad avere un quadro sommario: infatti, in realtà ad incidere molto sui costi è anche il tipo di materiali utilizzati. Ecco quindi per quale motivo è molto utile chiedere dei preventivi prima di avviare le operazioni di ristrutturazione: in questo modo, facendo una comparazione tra preventivi, hai la possibilità di scegliere la proposta più vantaggiosa economicamente. Affidati però solo ad aziende di ristrutturazione qualificate, per evitare spiacevoli sorprese a lavori ultimati.

Ristrutturazione bagno: quanto tempo occorre?

Siccome il bagno è un elemento indispensabile in ogni casa, la sua indisponibilità provocherebbe molti disagi: per questo motivo, in genere, i lavori di ristrutturazione vengono completati al massimo entro 7 giorni.

Ristrutturazione bagno: cosa cambiare?

Dal punto di vista estetico, è possibile rivoluzionarne lo stile del bagno semplicemente cambiando il colore delle sue piastrelle. Nel caso avessi un bagno piccolo, ti suggerisco di sceglierle di colore bianco, in modo da rendere l’ambiente più luminoso e al contempo dare l’impressione che sia più spazioso. Al bianco, è inoltre possibile combinare vari tipi di colore: ad esempio, il blu per ottenere un effetto più vivace, o il nero per un bagno più elegante.

E per ciò che riguarda la pavimentazione, è anche possibile scegliere qualcosa di diverso rispetto alle solite mattonelle. Una buona alternativa è rappresentata dal microcemento: questo materiale ha una grande resistenza all’acqua e all’umidità. Inoltre, è molto facile da pulire, ed offre al bagno uno stile minimale. Può essere anche sovrapposto alla pavimentazione già esistente: questa possibilità costituisce un grande vantaggio, in quanto consente di risparmiare tempo e denaro.

Anche la scelta dei sanitari è importante nella ristrutturazione di un bagno: quali scegliere? Ne esistono due tipi principali: quelli posizionabili a terra e quelli sospesi.

Se non vuoi fare troppe modifiche all’impianto idraulico, ti conviene scegliere la tipologia dei sanitari che avevi in precedenza, così da risparmiare e velocizzare le operazioni.

Nel caso in cui desiderassi effettuare una ristrutturazione completa, ti consiglio di optare per i sanitari sospesi: offrono uno stile più moderno all’ambiente, e sono molto adatti anche ai bagni piccoli, dal momento che occupano poco spazio. Inoltre, sono molto comodi perché facilitano la pulizia dei pavimenti, non dovendo essere poggiati a terra.