Home / Ristrutturazione casa Roma

Ristrutturazione casa Roma

La ristrutturazione di una casa rappresenta una serie di interventi volti a migliorare le condizioni funzionali e/o estetiche di un edificio ad uso abitativo privato. Può riguardare una ristrutturazione completa oppure parziale, e si riferisce a lavori di riparazione, modifiche o aggiunte.

Questi lavori possono essere sia interni che esterni. Ad esempio, l’installazione di un cappotto termico esterno è un tipo di operazione che viene appunto effettuato all’esterno, e permette un maggiore isolamento termico, in modo da risparmiare sui consumi. I lavori interni possono invece riguardare: il rifacimento del pavimento, la creazione di una nuova stanza, l’abbattimento delle pareti, l’installazione di nuovi infissi, ecc.

Nei prossimi paragrafi, maggiori informazioni sulla ristrutturazione di una casa.

 

I principali lavori di ristrutturazione di una casa

Tra i principali lavori che vengono effettuati durante la ristrutturazione di una casa, troviamo le demolizioni e ricostruzioni dei muri. Gli interventi, in questo caso, possono differenziarsi sulla base dei muri da demolire e ricostruire, a seconda che si tratti di:

  • Muri portanti, che aiutano a sostenere l’abitazione;
  • Muri con cablaggio, che contengono tubature e/o cavi elettrici;
  • Muri separatori, che separano i vari ambienti della casa.

Altri interventi possono riguardare: la tinteggiatura delle pareti interne ed esterne, il rifacimento dei pavimenti, i lavori per ristrutturare la cucina, i lavori inerenti al bagno, il miglioramento o la sostituzione degli impianti idrici, elettrici e di riscaldamento, i lavori di isolamento, la sostituzione degli infissi, la creazione di nuove finestre, la creazione di nuovi balconi o la riparazione dei balconi esistenti, l’isolamento a cappotto, ecc.

 

Quanto costa ristrutturare una casa

Secondo dati attendibili, il costo medio per la ristrutturazione di una casa si aggira tra i 200 e i 700 euro al metro quadrato. Tuttavia, fare una dettagliata stima sui costi degli interventi di ristrutturazione da effettuare è una operazione complessa, che dipende da molti fattori, tra cui:

  • L’entità dell’intervento o degli interventi;
  • Le condizioni della casa;
  • Le dimensioni della casa;
  • I materiali utilizzati.

Per avere una stima dettagliata su quanto potrebbe venire a costare un intervento di ristrutturazione della casa, bisogna rivolgersi alle imprese edili. Tali imprese faranno le necessarie valutazioni, e forniranno un apposito preventivo. Grazie alla comparazione tra più preventivi, sarà possibile scegliere la proposta più vantaggiosa.

Prima di rivolgersi alle imprese edili, è però consigliabile avere già bene in mente quali tipi di interventi si desidera effettuare, così che tali imprese possano fornire preventivi ancora più precisi.

 

Agevolazioni fiscali per la ristrutturazione

Grazie alle agevolazioni fiscali previste dalla legge di stabilità, che ha prorogato un’agevolazione già esistente, fino al 31 dicembre 2019 è possibile usufruire di una detrazione IRPEF che può arrivare fino al 50% rispetto alle spese sostenute, per una spesa di ristrutturazione complessiva effettuata non superiore ai 96mila euro. Dal 2020, salvo nuove eventuali proroghe, la detrazione IRPEF ritorna ad essere del 36%, per una spesa massima dei lavori di 48mila euro.

La detrazione IRPEF in questione viene spalmata per 10 anni consecutivi: vuol dire che, ottenuta l’agevolazione, per un decennio si potrà risparmiare sulle tasse relative all’IRPEF in sede di dichiarazione dei redditi.

Le spese sostenute per la ristrutturazione riguardano sia i lavori di manodopera, che l’acquisto dei materiali e altri tipi di spese correlate.

Non tutti gli interventi di ristrutturazione possono usufruire dell’agevolazione fiscale, ma per sapere se l’intervento che si desidera effettuale è detraibile, è possibile rivolgersi anche alle varie imprese edili alle quali si chiederà un preventivo prima della realizzazione dei lavori.