lavori Edili Roma su Google plus
numero verde 800.98.04.40

Divani modulari: pochi pezzi infinite soluzioni

Scritto da: Stefano Recagno
divano modulare

È tramontata l’era del divano fisso e inamovibile il cui acquisto andava deciso con studi degni della NASA per coniugare dimensioni e gusto. Il 2013 è l’anno del divano modulare. Esistono infatti in commercio molti divani modulari: non stiamo parlando di prodotti scomponibili Ikea-style però, ma di divani pensati in moduli, progettati in modo da poter essere riordinati per adattarsi alle esigenze di case diverse o semplicemente a un cambio di idea del proprietario.
Giocando con la modularità, i designer di case produttrici come Valdichienti e Arco Contemporary Furniture, per esempio, hanno dato vita a complementi d’arredo che, per originalità, rivaleggiano con le sculture dell’arte contemporanea più d’avanguardia.

Divano dalla modularità nordica

Side By Side di Arco è un inno alla modularità nordica. Linee pulite che creano volumi semplici come i cubi con cui giocano i bambini ed è proprio il gioco il tema di fondo di questo divano modulare composto da tre elementi: una poltrona con braccioli, un elemento da seduta con il solo schienale e un elemento di seduta con schienale d’angolo, cui si aggiunge un elemento in legno che ricorda un tavolino.

Con questi pochi pezzi Arco è in grado di creare un divano tre posti con tavolino laterale per esempio ma anche un divano senza braccioli con il tavolino al centro o strutture ancora più complesse con sedute specchiate. L’altezza fissa degli elementi, compresa quella del tavolino, offre una libertà estrema e ti permette di immaginare il divano perfetto per casa tua, con il fondato pericolo di avere anche un divano unico.

Divano modulare morbido e divertente

I designer di Valdichienti si sono palesemente ispirati alle caramelle gommose: il divertente divano modulare Kivas è morbido e allegro come un trenino di gelatine di frutta che si può scomporre e ricomporre a piacere. Disponibile in diversi colori e tessuti, si tratta di un divano che dà decisamente il meglio di sé con proprietari spregiudicati e desiderosi di stupire anche grazie alle cuciture a onda che caratterizzano le sedute. Se però ti piacciono le forme organiche ma non i colori fluo, puoi optare per una versione total white per esempio che mantiene il dinamismo delle forme con la grazia pulita del bianco e non ti vincola ad adottare gli stessi colori scelti per il divano in tutta la stanza.

Lavori edili Roma Numero Verde
Potrebbero Interessarti Anche: